MEDIA E STAMPA

           

LE FRATTURE DI FEMORE PROSSIMALE NELL’ANZIANO

01/10/2014

Comunicato stampa
LE FRATTURE DI FEMORE PROSSIMALE  NELL’ANZIANO
3 ottobre 2014 - ore 8.30-15.00
Aula Panzeri - Polo Didattico “W.Albisetti” -  Istituto Ortopedico Gaetano Pini - Piazza Cardinal Ferrari 1 - Milano

 Con il patrocinio di CIO, Club Italiano dell’Osteosintesi; AITOG, Associazione Italiana di Traumatologia e Ortopedia Geriatrica e SLOTO, Sodalizio Lombardo Ortopedici Traumatologi Ospedalieri

“Le fratture di femore prossimale nell’anziano sono in costante aumento anche per l’allungamento dell’aspettativa di vita,” dice il prof. Bruno Marelli, Presidente del corso di aggiornamento e Direttore del Dipartimento di Ortotraumatologia Generale e Chirurgie Ortopediche Specialistiche dell’Azienda Ospedaliera Istituto Ortopedico Gaetano Pini,”Ecco il perché di questa giornata di studio e di approfondimento presso il nostro Polo didattico specialistico dell’Università di Milano. Presenteremo i dati relativi alla epidemiologia ed alla classificazione di questa patologia. Ci confronteremo con esperti anche di altri enti ospedalieri sulle terapie farmacologiche più adatte; sull’approccio chirurgico nelle fratture da fragilità;   su come va gestito al meglio lo staging del traumatizzato anziano in un hub ospedaliero. Vedremo quali siano le possibili complicanze settiche e come sono , negli anni, cambiate le protesi anche nel loro utilizzo nelle fratture”.

Tra i temi della giornata anche le fratture metastatiche e il loro trattamento; l’approfondimento di come le nuove tecniche di imaging oggi aiutino meglio sia nella diagnosi che nella cura; la  presentazione del ‘Progetto femore h24’ . Sono previste più sessioni relative ad argomenti  quali le fratture mediali del collo del femore, le fratture laterali, le artroprotesi cementate e non cementate; il trattamento delle fratture periprotesiche. “Oggigiorno,” dice il prof. Giuseppe Mineo, Direttore Scientifico dell’Istituto Ortopedico GAETANO PINI,”si utilizzano varie tipologie di osteosintesi con chiodi quali quelli endomidollari e quelli anatomici; e, nel corso della giornata, ci confronteremo anche sull’utilizzo della vite placca e delle sue complicanze”.  L’ultima sessione riguarda gli aspetti medico-legali, il ruolo del geriatra e la gestione del paziente anziano; il ruolo dell'anestesista e del fisiatra per un’assistenza completa del paziente secondo le normative comunitarie. Le iscrizioni sono gratuite.

Ufficio stampa ISTITUTO ORTOPEDICO GAETANO PINI - tel 338-9282504 – e-mail cinziaboschiero@gmail.com   - www.gpini.it

 

 

ALLEGATI:

 
Copyright Ufficiale © 2017| Tutti i diritti riservati