MEDIA E STAMPA

           

Gruppo di studio sulla Sindrome di Sjögren per un percorso diagnostico-terapeutico multidisciplinare

10/04/2014

Comunicato stampa

Gruppo di studio sulla  Sindrome di Sjögren per un percorso diagnostico-terapeutico multidisciplinare

 

“La Sindrome di Sjögren”, dice la dott.ssa Nicoletta Del Papa, U.O.C Day Hospital di Reumatologia, Dipartimento di Reumatologia, Istituto Ortopedico Gaetano Pini,”è una malattia notevolmente invalidante e costituisce una patologia reumatica per la quale appare fondamentale avere un approccio clinico multidisciplinare. Infatti, data la non elevata presenza della malattia nella popolazione generale, il paziente, che ne è affetto, trova spesso difficoltà ad individuare i centri medici specializzati”.  Si è pertanto costituito un Gruppo di Studio su questa Sindrome in possesso delle competenze necessarie per una corretta gestione di questa patologia in tutti i suoi aspetti clinici  che sono di tipo reumatologico, immunologico, oculistico, stomatologico e anatomo-patologico. “Questo team è in grado di formulare,” dice la dott.ssa Nicoletta Del Papa,”una tempestiva e corretta diagnosi perché è formato da specialisti che da molti anni, nelle varie discipline, hanno seguito pazienti e sono sempre aggiornati sui trattamenti di questa Sindrome rara ma molto invalidante, che necessita un approccio multidisciplinare per poter migliorare la qualità di vita di chi ne è affetto”.   Fanno parte del Gruppo di Studio per l’ambito reumatologico la dott.ssa Nicoletta Del Papa ed i suoi collaboratori (U.O.C. Day Hospital Reumatologia Istituto Ortopedico Gaetano Pini), il dott. Piercarlo Sarzi Puttini e il suo team (U.O.C. Reumatologia Ospedale Sacco, Milano), il dott. Carlo Vitali, Reumatologia, Istituto San Giuseppe, Anzano del Parco,Como; per l’immunologia clinica  il dott. Lorenzo Beretta   e il dott. Renato Santaniello (Immunologia Clinica, U.O. di Otorinolaringoiatria della Fondazione Cà Granda Policlinico di Milano); per la stomatologia il prof. Pasquale Capaccio ed i suoi collaboratori (Università di Milano e U.O.C. Otorinolaringoiatria, Fondazione IRCSS, Cà Granda Policlinico di Milano); per oftalmologia la dott.ssa Daniela Galimberti  e il dott. Edoardo Villani (U.O.C. Oculistica, Fondazione IRCSS Cà Granda Policlinico di Milano); per l’anatomia patologica la dott.ssa Antonina Parafioriti e i suoi collaboratori (U.O.C. Anatomia Patologica, Istituto Ortopedico Gaetano Pini).  Gli specialisti del Gruppo di Studio, con una serie di riunioni preliminari, si sono impegnati per creare un percorso diagnostico-terapeutico condiviso che consenta ai pazienti di trovare adeguata risposta a tutte le problematiche cliniche causate da questa complessa malattia. La dott.ssa Nicoletta Del Papa gestisce il Centro Coordinatore di tutto il Gruppo.

 

La sindrome di Sjögren è una malattia infiammatoria cronica di natura autoimmune che colpisce centinaia di migliaia di persone nel mondo; l’80% - 90% è di sesso femminile. Nella sindrome di Sjögren il sistema immunitario non riconoscendo le proprie cellule, tessuti ed organi, attacca soprattutto le ghiandole esocrine (salivari, lacrimali) distruggendole e creando notevoli disturbi di bocca secca (xerostomia) ed occhio secco (cheratocongiuntivite secca). Come altre malattie autoimmuni, la Sindrome di Sjögren può danneggiare organi vitali e presentare una sintomatologia tipica caratterizzata da livelli di intensità variabile: alcuni pazienti possono avere dei sintomi molto lievi di xerostomia e xeroftalmia, mentre altri possono alternare periodi di ottima salute seguiti da periodi di acuzie (tumefazioni parotidea, artralgie, febbre. Alcuni pazienti riescono a gestire e risolvere adeguatamente i loro sintomi; altri, invece, sono costantemente impegnati a far fronte a severi problemi di xerostomia e xeroftalmia; oltretutto la Sindrome di Sjögren può causare “secchezza” a epidermide, naso, gola, vagina e colpire altri organi come cute, reni, polmoni, pancreas, cervello e vasi sanguigni. Un senso di stanchezza cronica e dolori alle articolazioni e ai muscoli possono compromettere ulteriormente la qualità di vita. “La Sindrome di Sjögren”spiega la dott.ssa Del Papa,”è classificata come Primaria quando le ghiandole lacrimali e salivari sono infiltrate e la loro attività secretiva è compromessa, in assenza di altre malattie autoimmuni; come Secondaria quando i sintomi specifici, xerostomia e xeroftalmia, sono concomitanti ad altre malattie del tessuto connettivo. Circa il 50 per cento delle persone affette da Sindrome di Sjögren è di tipo secondario. La diagnosi non è mai facile perché i sintomi possono essere confusi con quelli di altre patologie e poiché questi sintomi vengono riportati dai pazienti a singoli specialisti che magari tra loro non si correlano (dentisti, oculisti, internisti etc) ecco perché era importante creare questo Gruppo multidisciplinare al servizio dei cittadini. In molte donne la diagnosi Sindrome di Sjögren viene formulata negli anni della menopausa, la malattia però può colpire anche giovani donne ed i figli nati da queste possono presentare, seppure molto raramente, alterazioni cardiache.  Per questo motivo una diagnosi precoce ed un rapido intervento hanno sicuramente una influenza positiva nel decorso della cura di questa malattia”. Non c’è una terapia specifica risolutiva della Sindrome di Sjögren. Il trattamento di base consiste nella utilizzazione di prodotti sostitutivi delle iposecrezioni ghiandolari (salivari e oculari) per dare sollievo e migliorare la qualità di vita e nell’utilizzo di farmaci antinfiammatori ed immunosoppressori. Nei casi gravi sono necessari interventi farmacologici massicci per bloccare il decorso della malattia. La Sindrome di Sjögren purtroppo, frequentemente, è sotto diagnosticata, inoltre non si conoscono ancora le cause che la determino. “Ecco perché”, sottolinea la dott.ssa Nicoletta Del Papa,”con il nostro Gruppo desideriamo impostare e incrementare gli studi condotti su questa malattia, finalizzandoli all’individuazione anche di possibili nuovi farmaci o trattamenti.”

Ufficio stampa ISTITUTO ORTOPEDICO GAETANO PINI
tel 338-9282504 – e-mail cinziaboschiero@gmail.com

ALLEGATI:

 
Copyright Ufficiale © 2017| Tutti i diritti riservati